Lunedì, 01 Agosto 2016 22:08

SAUNA e AUFGUSS IN ITALIA?

Chi visita il nostro fantastico Paese può farlo per diverse ragioni che si sposano bene con il benessere: per esempio, dopo una sciata sulle Alpi, dopo una degustazione di grandi vini e prodotti tipici, dopo aver percorso in moto dolci colline, dopo un giro in bici, un’escursione o una bella passeggiata nella natura, dopo la visita ad un sito archeologico, una città d'arte, un castello, un museo, un borgo medievale, dopo una giornata sulle rive di un lago o in spiaggia, il momento della sauna può rappresentare il perfetto complemento che consente di godersi davvero al meglio una giornata in…
Lunedì, 01 Agosto 2016 22:07

LA SAUNA RUSSA: LA BANJA

La Russia ha una grande cultura di cure di benessere e bellezza. Il freddo e l’amore per la tradizione accomunano gli usi contadini ai gusti più aristocratici e, anche se oggi le mode e le tendenze sono ovviamente molto diverse rispetto al passato, alcune abitudini continuano a far parte della vita quotidiana dei russi e, quando il freddo comincia a imperversare, è il momento di andare in banja: la sauna russa. I russi rispettano ancora questo rituale nato originariamente come purificazione dello spirito e del corpo, diffuso sia in campagna che in città. Di solito l’isba, la tipica casa rurale…
Lunedì, 01 Agosto 2016 22:07

UNESCO SMOKED SAUNA

Recentemente l’UNESCO ha voluto riconoscere alla Smoked Sauna estone il privilegio di entrare a far parte dei Patrimoni Culturali Immateriali dell’Umanità. La sauna ‘affumicata’ apporta benefici alle comunità rurali che lavorano a temperature non proprio clementi e, oltre a far bene fisicamente e mentalmente, consente alle famiglie di tramandare abilità molto importanti per chi vive in certe aree, come fare la legna, costruire capanni, realizzare un forno e farlo funzionare, e non ultimo affumicare la carne per conservarla. Anche nella Smoked Sauna si gettava dell’acqua fredda sulle pietre per creare il vapore ed il benessere che veniva generato per i…
Lunedì, 01 Agosto 2016 22:06

STORIA DEL TERMALISMO

Le proprietà benefiche dell'acqua sono conosciute fin dall'antichità, ma fu con i romani che si sviluppò davvero la cultura della pratica termale. Agli inizi dell'era repubblicana si effettuavano bagni all'aperto ed in acqua fredda, ma, quando, sempre nel II sec. a.C., fecero la loro comparsa a Roma i primi bagni pubblici, quella che doveva essere un’esigenza igienica divenne un piacevole appuntamento quotidiano, uno degli ozi prediletti dai Romani, che, con il tempo, si scoprirà essere anche pratica di straordinaria efficacia benefica e salutare. Dal I sec. a.C. le terme divennero una vera e propria istituzione sociale e, durante l'impero, sorsero…
Lunedì, 01 Agosto 2016 22:06

TERMALISMO OGGI

Secondo il rapporto sul sistema termale (2004), realizzato da Federterme con la collaborazione di Mercury Srl e Il Sole 24Ore, i clienti che usano le terme per curarsi sono in costante diminuzione, mentre i clienti del benessere termale hanno registrato un aumento, tra il 1999 e il 2004, del 136,4%. È evidente quindi il successo del concetto di benessere termale e l’incontrovertibile processo di costruzione di un mondo di benessere non distingue più tra chi si cura e chi invece è sano e vuole solo stare meglio o rilassarsi. Anche le aziende alberghiere considerano ormai un modello di business vincente…
Lunedì, 01 Agosto 2016 22:06

STORIA DEL TERMALISMO NEL '900

Da allora in poi l’attività termale può essere classificata in cinque fasi o tipologie che si sono susseguite a partire dalla fine del 1800. Nel periodo che va dal 1890 al 1940 si sviluppa quello che è stato definito il termalismo ludico, caratterizzato dal superamento del concetto di “bagni” e dall’affermazione di quello di terme o addirittura di città termale. In questo modo diventava possibile soddisfare contemporaneamente due necessità fisiologiche insite nell’essere umano, quella del prendersi cura della propria salute e quella di svagarsi, divertirsi e andare in vacanza. Questa fase si svolse in un ambito di concorrenza e di…
Lunedì, 01 Agosto 2016 22:04

TERMALISMO DAL MEDIOEVO AL 900

Medio Evo Nel Medio Evo l'uso del bagno come pratica igienica scompare ed il suo antico valore sociale ed edonistico viene messo al bando, si assiste però alla nascita dell'idrologia con fisionomia di pratica terapeutica e ci si affida all'azione curativa e purificatrice dell'acqua che riacquista importanza terapeutica. In gran parte sulla base di credenze ed osservazioni popolari, ma con spirito empirico encomiabile, vengono indagati i meccanismi d'azione delle varie acque e si attribuiscono loro diversi effetti specifici. Le acque solfuree vengono raccomandate per le malattie della pelle e quelle salsobromoiodiche per la sterilità femminile, indicazioni confermate anche ai giorni…
Lunedì, 01 Agosto 2016 22:03

STORIA DELLA PRATICA TERMALE A ROMA

Le proprietà benefiche dell'acqua sono conosciute fin dall’antichità, ma fu con i romani che si sviluppò davvero la cultura della pratica termale, la cui origine risale però al mondo greco intorno al VI sec. a.C. Il nome stesso con cui venivano indicate le prime terme romane, balnea, deriva dal greco balanéion, luogo destinato al bagno; fu infatti dai Greci che i Romani appresero l’uso di dotare la propria residenza di una stanza da bagno, privilegio riservato tuttavia solo ai più abbienti. Ippocrate, nel Corpus Hippocraticum, dedica ampie parti allo studio delle acque e già nel V secolo a.C. alcune sorgenti,…